10 November 2014

Tre stati in due giorni - seconda parte

La seconda parte del viaggio da Melbourne a Sydney è stata infinita, vuoi per il caldo atroce, vuoi perchè siamo partiti un po' più tardi del previsto (per via delle ore piccole che ci hanno fatto fare i nostri amici) ma è stata veramente infinita, queste le nostre facce pronti per la partenza:

australia-melbourne-sydney

Abbiamo detto addio alla caotica Melbourne e allo stato del Victoria, è stato bello vederla, ma come vi ho già detto nella prima parte del viaggio non ci vivrei se non in caso di assoluta necessità.

australia-melbourne-sydney

Fuori da Melbourne forse sì, lo stato del Victoria è molto piccolo ed è caratterizzato da questi paesaggi collinosi  e boschivi, ma a me comunque non piace vivere completamente isolata, mi piace più una via di mezzo.

australia-melbourne-sydney

Anche in questo tratto di viaggio abbiamo incontrato diverse piccole cittadine, che sembravano quasi disabitate, ma molto molto carine.

australia-melbourne-sydney

Indovinate per cosa è famoso questo posto?

australia-melbourne-sydney

E per strada c'hanno tenuto compagnia loro, c'era probabilmente un raduno di auto d'epoca perchè erano ovunque.

australia-melbourne-sydney

australia-melbourne-sydney

Arrivati all'imbocco per la Great Ocean Road ci siamo resi conto che eravamo troppo in ritardo sulla tabella di marcia e quindi abbiamo deciso di proseguire sulla highway, ci è dispiaciuto tantissimo non poterla fare ma avremmo allungato di troppi chilometri e faceva veramente caldissimo, quindi niente sarà per la prossima volta, magari quando torneremo ad Adelaide!

australia-melbourne-sydney

Dopo circa 12 ore di viaggio e quasi 900 chilometri macinati, esausti e stanchi siamo arrivati a destinazione. 
A primo impatto Sydney ci è piaciuta molto, prima di tutto appena si arriva non si passa all'interno della città e anche se era domenica sera non abbiamo trovato per nulla traffico, anche se la M2 ci ricorda tantissimo il GRA (Help!).

Per quanto riguarda la sistemazione siamo stati molto fortunati, non poteva capitarci di meglio, per vari motivi, su cui non mi dilungherò troppo per non annoiarvi, abbiamo deciso per una sistemazione in Homestay, in pratica le famiglie mettono a disposizione in affitto stanze o porzioni di casa, il tutto è perfettamente legale, alla luce del sole e senza alcun tipo di contratto.
Noi pensavamo di aver trovato una stanza con bagno privato, invece si trattava di una sorta di dependance composta da bagno, camera da letto e un piccolo soggiorno, doppiamo in pratica utilizzare solo la cucina in comune.
Questo ci permette di avere una certa intimità nonostante stiamo in famiglia.

La casa è stupenda ed enorme e in più ha la piscina!!

australia-sydney-homestay

Insomma siamo stati veramente fortunati, in più abbiamo la possibilità di stare a contatto con dei veri Australiani e questo non ci dispiace per nulla.

Vi saluto con l'ultima foto di questa vista, non sembra la casetta di Biancaneve?? :D

australia-sydney-homestay

Scusate se mi sono dilungata troppo ma è stato  veramente difficile selezionare le foto per questi post ma spero che vi siano piaciuti.

Come sempre se avete qualche domanda su tutto ciò che riguarda l'Australia chiedete pure sono sempre a disposizione.

Segui anche il mio progetto 365 days #MOVINGTOOZ su Instagram.

A presto
Paola

No comments:

Post a Comment

Grazie di cuore per prenderti un pó di tempo a lasciarmi un messaggio del tuo passaggio. Ogni singolo commento é per me un piacere e ogni piccolo saluto é per me importantissimo!

Thank you from my heart for taking some time and leaving a sign of your visit on my blog. Every single comment is a pleasure for me and every little message is really important!